Siena, elezioni rettore Università: 10 indagati per presunte irregolarità

Ipotizzato il reato di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici. Nei giorni scorsi gli atti sono stati notificati agli indagati, alcuni componenti del seggio elettorale e i componenti effettivi della commissione elettorale.

Imolaoggi – La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari a carico di dieci indagati nel procedimento relativo alla regolarita’ dell’elezione del Rettore dell’Universita’ degli Studi di Siena per l’anno accademico 2010/2014. Al termine dello spoglio del ballottaggio, il 21 luglio 2010, Angelo Riccaboni fu eletto rettore con 373 voti, contro i 357 del rettore uscente Silvano Focardi, con 28 schede bianche e 19 nulle.

Le indagini, dirette dal sostituto procuratore della Repubblica Antonino Nastasi e condotte dalla Sezione di Polizia Giudiziaria del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, ipotizzano a carico degli indagati il reato di falsita’ ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.

Nei giorni scorsi gli atti sono stati notificati agli indagati, alcuni componenti del seggio elettorale e i componenti effettivi della commissione elettorale. Tra gli atti oggetto di falsita’ vi e’ anche il Decreto del Ministero dell’Universita’ e della Ricerca, che in questa indagine riveste la qualifica di persona offesa, con cui veniva nominato il Rettore dell’Universita’ degli Studi.

adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -