Molestate da pusher tunisino, minirenni tentano suicidio

PADOVA – Due minorenni hanno tentato il suicidio dopo aver subito una violenza sessuale da un tunisino dal quale avevano acquistato della cocaina.

L’immigrato è stato fermato dai carabinieri di Padova che hanno, tra l’altro, salvato le due amiche dall’insano gesto che stavano per compiere. Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi alla periferia di Padova.

L’immigrato, Taher Tabari, 28 anni, è stato sottoposto dai carabinieri di Padova, su disposizione del pm euganeo Renza Cescon, a fermo d’indiziato di delitto per violenza sessuale e spaccio di sostanze stupefacenti aggravati dall’aver posto in essere questi reati nei confronti di persone aventi un’età inferiore agli anni 18.

Le due giovani amiche, di 16 e 17 anni residenti nel vicentino, si erano allontanate di casa per problemi familiari. I genitori, dopo averle cercato da amici e su Facebook, si sono rivolti nel fine settimana ai carabinieri dai quali hanno appreso quanto era accaduto.

Le due ragazze avevano avvertito del loro tentativo di uccidersi un amico che ha chiamato i carabinieri.

ansa

Imolaoggi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -