La Francia vuol far pagare a noi le sue patacche greche

TORINO, 13 NOV «Quello che è in corso è un colpo di stato fatto dalla finanza. Come altrimenti potrebbe chiamarsi? Stanno già nominando i nuovi ministri ordinati da Bruxelles. Noi abbiamo sbagliato ieri sera, dovevamo scendere in piazza per difendere Berlusconi e quanto ha fatto il suo Governo e intercettare la parte sana dell’Italia che voleva esprimersi».

Lo ha detto a Torino il presidente de La Destra, Teodoro Buontempo, al secondo congresso del partito, che lo ha confermato per acclamazione nel suo incarico.
Per Buontempo, «il centrodestra non ha avuto la forza di reagire. È terribile pensare – ha aggiunto – che il Pdl accetti che si faccia un Governo quando è ancora in carica quello eletto dal popolo».

«Noi – ha continuato Bontempo – vogliamo dire no ai signori di Bruxelles che ci dicono che questo ladrocinio lo devono pagare i lavoratori e i pensionati. Ma cosa gli devono ancora dare? Gli occhi e l’anima?».

Buontempo ha espresso un giudizio molto negativo sull’euro. «Non mi risulta – ha detto – che la Finlandia, la Svezia, l’Inghilterra, la Danimarca siano vicine al fallimento, lo sono invece i Paesi dell’euro. Ora la Francia vuol far pagare a noi le sue patacche greche, affamando il popolo, come accadde in Argentina, quando i banchieri vendettero le loro patacche agli italiani. Il nostro debito pubblico – ha concluso – è rappresentato dal signoraggio bancario».

ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -