Siria: Turchia, attaccata sede a Damasco

Folle di persone armate di bastoni e coltelli hanno attaccato l’ambasciata di Arabia Saudita a Damasco e i consolati francese e turco a Latakia oggi, dopo che la Lega Araba ha sospeso la Siria a causa della repressione delle proteste pro-democrazia da parte delle forze del regime di Bashar al Assad. Lo hanno reso noto abitanti locali e una fonte diplomatica a Damasco ha confermato gli attacchi.

Anche l’ambasciata turca a Damasco e’ stata attaccata ieri da centinaia di sostenitori del governo siriano. Lo riferisce l’agenzia Anadolu. I dimostranti, circa un migliaio, hanno intonato slogan anti-turchi, lanciato sassi e cercato di entrare nell’ambasciata. L’intervento della polizia ha disperso i manifestanti, che hanno preso di mira l’ambasciata francese e i consolati turchi nel Paese, per protestare contro la sospensione della Siria decisa dalla Lega Araba

 

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -