Stop rating per Paesi in difficolta’. Lo prevede nuovo regolamento

BRUXELLES – Rating sospeso per i Paesi in crisi, in particolare per quelli che ”stanno negoziando un programma di assistenza finanziaria internazionale” con l’obiettivo di ”stabilizzare la loro economia”. E’ quanto prevede la bozza del nuovo regolamento Ue sulle Agenzie di rating, di cui l’ANSA ha preso visione e che sara’ presentata martedi’ prossimo.

Le nuove norme prevedono la possibilita’, da parte dell’Esma, l’Autorita’ di vigilanza europea dei mercati, di vietare la pubblicazione ”dei rating sovrani in situazioni di pericolo esistenti e imminenti per il funzionamento ordinato dei mercati finanziari o per la stabilita’ finanziaria di tutta o di parte del sistema finanziario della Ue”. In concreto, appunto, quella di paesi in crisi che ”potrebbero causare effetti di ricaduta negativi” su altri Paesi. Il potere di limitare l’emissione dei rating potra’ essere utilizzato solo in ”situazioni eccezionali”, che verranno specificate da una Commissione delegata.

Il nuovo regolamento prevede anche sanzioni: qualora un’Agenzia di rating ”sia responsabile di infrangere, intenzionalmente o per grave negligenza, la regolamentazione” comunitaria, ”causando danni agli investitori”, verra’ sottoposta a sanzioni di carattere civile.

ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -