Cuba, 12enne morta durante un festino:a tre turisti italiani inflitti fino a 25 anni

Una dodicenne, Lillian Ramirez Espinosa, morì il 14 maggio 2010 a Cuba durante un festino a base di sesso e droga nella località di Bayamo, 900 chilometri dall’Avana.

Oggi tre italiani sono stati condannati a pene varianti dai 25 ai 20 anni di reclusione: si tratta di Angelo Malavasi, 45enne di Mirandola che risiede a Casalgrande e Simone Pini, 43 anni, fiorentino, entrambi condannati a 25 anni, mentre Luigi Sartorio, 44, vicentino, è stato condannato a venti anni per corruzione di minore.

Il giudice del Tribunale provinciale di Granma a Bayamo non ha creduto alla versione dei tre italiani che si proclamavano innocenti e ha condannato anche sei cubani per l’omicidio. Al principale imputato, Vicel Ramos Cedeno, sono stati inflitti trenta anni di pena, agli altri tra i venti e venticinque anni.

Secondo l’accusa, il gruppo di italiani e cubani trascinò Lillian, che aveva gravi problemi asmatici, in un locale di Bayamo, dove erano presenti altre minorenni. La dodicenne venne poi caricata su un’auto e abbandonata ormai senza vita in un campo. Il suo corpo fu ritrovato giorni dopo, smembrato. Dopo la sentenza, Malavasi e Sartorio sono stati portati nel carcere di Este y La Condesa, Pini in quello di Las Mangas a Bayamo. Tutti e tre erano stati arrestati nelle settimane successive alla morte della minorenne.

Messaggero



   

 

 

2 Commenti per “Cuba, 12enne morta durante un festino:a tre turisti italiani inflitti fino a 25 anni”

  1. i turisti sessuali non mi fanno pena

    • Oggi è stata confermata la condanna a 25 anni per i tre energumeni…giustizia fatta

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -