Italia 150: Benigni declama Dante al Parlamento europeo

BRUXELLES – La declamazione del XXVI Canto dell’Inferno dantesco ad opera di Roberto Benigni sarà il momento centrale del convegno promosso dall’Università per stranieri di Perugia e organizzato in collaborazione con la Rappresentanza permanente d’Italia presso l’Unione Europea e i gruppi politici Pdl e Pd al Parlamento europeo, a Bruxelles il 9 novembre prossimo nell’emiciclo del Parlamento europeo.

“‘La lingua italiana come fattore d’identità e unità nazionale’ è il titolo dato all’evento, che costituirà – spiega una nota dell’università per stranieri – l’unico momento celebrativo dei 150 anni dell’Unità d’Italia presso le istituzioni europee”.

Ad approfondire il tema del convegno saranno Giuliano Amato, Presidente del Comitato dei garanti per le celebrazioni del 150 anniversario dell’Unità d’Italia, Stefania Giannini, rettore dell’Università per stranieri di Perugia, Francesco Bruni, storico della lingua, Franco Cardini, medievalista, Aldo Cazzullo, inviato del Corriere della Sera, e Vasco Graa Moura, scrittore e traduttore portoghese, ex deputato europeo.

Gli interventi saranno preceduti dai saluti istituzionali di Mario Mauro, presidente della delegazione Pdl al Parlamento Europeo, di David Sassoli, suo omologo per la delegazione del Pd, e del sottosegretario Gianni Letta, del ministro Anna Maria Bernini, e di Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea.

ansa



   

 

 

3 Commenti per “Italia 150: Benigni declama Dante al Parlamento europeo”

  1. Ma che tenerezza.. i nostri parlamentari europei di divertono a spese nostre.
    E sarebbe possibile sapere quanto è stato dato in compenso al nobile benigni per questa pagliacciata di manifestazione?

  2. a forza di “pompare” Benigni ,sembra Lui più importante di Dante …

  3. Benigni vergognati! E con te coloro che si divertivano alle tue ignobili, stupide battute sul Premier.
    se l’avesse fatto qualche Italiano nei confronti di un Francese o di uhn Tedesco sarebbe scoppiato 1 incidente diplomatico!
    Metterei i dazi per tutti i turisti francesi, americani e tedeschi che vengono a spassarsela da turisti nel nostro grande Paese.
    Cominciamo ad essere più nazionalisti o sarà la fine!
    Consigliera PDL
    Tania Andreoli

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -