Marocchino aggredisce 16enne con bottigliata al collo, arrestato

Il ragazzo, ferito alla giugulare, è stato operato d’urgenza: è in prognosi riservata.

Un 16enne residente a Città della Pieve è stato aggredito ieri notte da un ragazzo di 20 anni con una bottigliata al collo che gli avrebbe provocato una ferita alla giugulare. Il minorenne è stato immediatamente trasferito all’ospedale di Perugia dove è stato operato d’urgenza. Attualmente si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata.

Il suo aggressore, un ragazzo di origine marocchina, nato e cresciuto a Città della Pieve, è stato arrestato poco dopo dai carabinieri della locale compagnia con l’accusa di tentato omicidio.

Il fatto si è verificato nella piazzetta centrale di Moiano, un centro sulle rive del lago Trasimeno. Secondo quanto riferito dai carabinieri intervenuti sul posto e dagli altri ragazzi presenti al momento dell’aggressione, a causare il gesto sarebbero stati sguardi sbagliati tra i due che si conoscevano già da prima. Dopo aver colpito il minorenne, il giovane è fuggito, ma è stato subito rintracciato e bloccato dai militari.

adnk



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -