Facevano rapine e furti armati di pistola, arrestati 3 minorenni stranieri

I Carabinieri della Compagnia di Saronno hanno arrestato tre giovanissimi ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata a commettere rapine, furti ed altro.

L’indagine e’ stata avviata alla fine del mese di agosto scorso a seguito di piu’ furti messi a segno all’interno di una stessa abitazione che era stata presa di mira dal gruppo nonche’ di una serie di rapine commesse ai danni di bar, altre attivita’ commerciali e privati cittadini, nella citta’ di Saronno tra la meta’ di settembre e la fine di ottobre scorso.

I minori arrestati devono rispondere, tra i numerosissimi reati, anche di associazione per delinquere avendo organizzato e pianificato l’esecuzione di un numero rilevante di reati.

Sei, in particolare, le rapine di cui sono accusati, commesse sempre in gruppo, armati di pistola, col volto coperto da passamontagna, e con modalita’ particolarmente determinate e violente.

L’attivita’ investigativa ha permesso di delineare anche un quadro caratteriale dei ragazzi contraddistinto da rapidita’ decisionale, indole violenta e spregiudicatezza che ne faceva soggetti particolarmente pericolosi. Solo le circostanze fortunate e l’intervento tempestivo dei Carabinieri hanno consentito il non degenerare delle attivita’ criminose del gruppo in conseguenze ben piu’ gravi.

Nel corso degli arresti e’ stata recuperata la pistola utilizzata per commettere le rapine, ancora carica e con il colpo in canna e parte del bottino delle rapine per un importo che si aggira intorno ai 40.000 euro.

Gli arrestati, di eta’ compresa tra i 15 ed i 17 anni, tutti extracomunitari dell’est Europa, sono stati trasferiti nel carcere minorile ”Cesare Beccaria” di Milano per rimanere a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria.

asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -