Cassano colpito da ictus ischemico, il Milan: giochiamo per lui

Milano, 1 nov – Antonio Cassano resta ricoverato al Policlinico di Milano. Fonti ospedaliere non ufficiali hanno riferito che il calciatore e’ stato colpito da ictus ischemico ma la diagnosi non e’ stata confermata dal Milan, che tramite un comunicato sul proprio sito internet ha voluto fare chiarezza: “A.C. Milan comunica che le notizie in circolazione contenenti ipotetiche diagnosi sullo stato di salute di Antonio Cassano non possono considerarsi verificate poiche’ non provenienti da fonti mediche accertate come lo staff sanitario di A.C. Milan o i medici del Policlinico di Milano che hanno in cura il calciatore. A.C. Milan sottolinea che Antonio Cassano e’ in fase di netto miglioramento e che nei prossimi giorni sosterra’ ulteriori esami medici”.

TOTTI: FORZA ANTONIO! TI ASPETTO PER MILAN-ROMA

Resta da capire l’entita’ dell’eventuale ictus e soprattutto la parte del cervello colpita: in base a questi elementi si potra’ anche ipotizzare uno scenario. La miglior delle ipotesi e’ di due mesi di stop e riposo, la peggiore e’ il ritiro dall’attivita’ agonistica. Un ictus ischemico, se pur lieve, permette di condurre una vita normale e regolare, ma potrebbe essere fatale per un calciatore e per la sua carriera.
La famiglia si e’ stretta attorno all’atleta, con la moglie Carolina e la mamma Giovanna, che da ieri e’ arrivata a Milano per stare vicino al figlio.

Adriano Galliani ha dichiarato: “Io credo che qualunque paziente che si chiami Cassano o in altro modo ha diritto alla privacy e non c’e’ nulla da dire e ci sono i medici che stanno provvedendo a curarlo e a non lasciare nulla al caso. L’ho sentito prima di arrivare qui, sta bene, e’ di buon umore, l’ho sentito in forma. Beh c’e’ stata paura perche’ e’ una cosa totalmente inaspettata, che non riguarda il calcio che si somma a quella di Gattuso ma sia Rino che Antonio.

agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -