Coppia-lei invalida-costretta a “vivere” in auto.

MONTESILVANO. Hanno vissuto in auto, atteso una casa, un lavoro. Ma niente. Gli sfratti, la spola tra gli ospedali e
gli uffici di collocamento. Finché l’amministrazione comunale gli ha messo a disposizione  una camera di albergo. Ora
devono lasciare anche quella e il Comune non ha una casa da dargli..

E’ la triste storia di due coniugi di Montesilvano che da domani dovranno lasciare l’albergo che li ospita a spese del Comune e
saranno costretti a dormire in auto.

Lei V.M è invalida al cento per cento. Lui, M.P. ex commercialista che nel frattempo ha fatto di tutto, per sbarcare il lunario, ma da troppo tempo non riesce a trovare un impiego.

Sopravvivono, è proprio il caso di dire, con  270 euro di pensione, la pensione di invalidità di lei, la metà se ne vanno nei medicinali e quel poco che resta per mangiare qualcosa.

Forconi, coordinatore regionale di Forza Nuova che si è fatto carico politicamente (e non solo) del problema.

«Da domani torneranno a vivere in strada. I continui appelli alla popolazione e gli sforzi compiuti dall’amministrazione comunale e da altri enti non sono stati sufficienti a evitare questo triste destino. Durante tutto questo tempo, in cui li ho sostenuti, non ho potuto non notare l’indifferenza da parte di molti, soprattutto benestanti». Forconi assicura che continuerà a garantire il suo sostegno alla coppia: «Condividerò con loro pasti e notti in macchina, fino a che non si riuscirà a trovare una soluzione a questa incredibile e drammatica vicenda».



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -