La CEI, semina l’odio anziché l’amore di Cristo!

Moltissimi cattolici sono indignati per le esternazioni politiche faziose e ambigue di cardinali, vescovi e sacerdoti, in questo grave momento per la democrazia italiana.

Anziché puntare l’attenzione sui devastanti conflitti tra istituzioni, che lacerano il Paese e le coscienze dei cittadini, la CEI predilige i temi del gossip alimentato dagli eredi del comunismo, gli stessi che incitano alla islamizzazione e favoriscono l’ondata clandestina nella speranza di averne in cambio i voti, in un futuro prossimo.

La stessa CEI che per bocca del suo presidente parla di necessità di rimuovere l’aria ammorbata in questo paese, di retto vivere e stili di vita, trascurando la metastasi della pedofilia che si è insinuata nel clero, per la quale il Santo Padre ha chiesto perdono all’Umanità.

Non si faccia illusioni la CEI, seminando l’odio anziché l’amore di Cristo, sarà tempesta sulla Chiesa, a causa di un gruppo di
cardinali, vescovi e sacerdoti scesi in politica nella maniera più ambigua e distorta. Ci sono preti che hanno invocato la morte del Presidente del Consiglio di questo paese, in una foga non molto distante dalla cultura islamica della violenza e della morte.
Una macchia indelebile e una bruciante vergogna.

Maria Venera



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -