Libia, Frattini: incontro Berlusconi-Jibril probabilmente a Milano

Il ministro degli Esteri, Franco Frattini

L’incontro tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il primo ministro del Consiglio Nazionale Transitorio libico, Mahmud Jibril, non sarà a Roma, ma probabilmente a Milano. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ai microfoni di Radio Anch’io, spiegando che l’incontro tra i due avverrà di ritorno da Parigi o all’andata, dove Jibril vedrà domani il presidente francese Nicolas Sarkozy.

“Stiamo cercando di organizzare le agende in questo senso e io stesso lo sentirò in giornata”, ha detto Frattini. “L’importante – ha sottolineato il ministro – è programmare in modo serio a livello europeo una iniziativa di riconciliazione nazionale libica che deve essere gestita dai libici. Credo che l’errore più grande che potremmo fare – ha aggiunto Frattini – è pensare di organizzare noi a nome loro iniziative”.

Per Frattini, poi, l’ex primo ministro libico Abdul Salam Jalloud, “ha ottime caratteristiche per essere uno dei protagonisti della transizione verso la nuova Libia”. Ma “non farò l’errore di scegliere io chi è il miglior leader per i libici”, ha affermato Frattini, ricordando che Jalloud “è un personaggio che ha svolto in Libia un ruolo equilibrato e non si è macchiato di delitti” e che anche il primo ministro del Cnt, Mahmud Jibril, e il capo del Cnt Mustafa Abdel Jalil ” hanno dimostrato finora doti di saggezza e equilibrio”.

adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -