A14: quarta corsia da Bologna a Faenza entro il 2016

A14

Fra il 2013 e il 2016 il tratto di Autostrada adriatica compreso fra San Lazzaro e la diramazione per Ravenna potrebbe cambiare volto molto in fretta.

Nelle ultime tre settimane, gli incontri sempre più frequenti fra i rappresentanti di Autostrade per l’Italia e alcuni amministratori locali dei territori interessati dalle opere in programma sembrano avere dato una nuova spinta ad un progetto che parte da molto lontano.

La realizzazione della quarta corsia e l’apertura dei due nuovi caselli di Toscanella e di Castel Bolognese/Solarolo sono le infrastrutture principali in cantiere, per un investimento pari a 300 milioni di euro, 251 per la quarta corsia e i caselli, i rimanenti per i lavori aggiuntivi funzionali alla sistemazione della viabilità esterna all’autostrada come, per esempio, il nuovo ponte sul Santerno ad Imola.

Per quello che riguarda la quarta corsia, il primo tratto della lunghezza di poco più di 7 chilometri fino a Ponte Rizzoli, in corrispondenza con la complanare aperta in direzione del mare, dovrebbe essere utilizzato come corsia dinamica, vale a dire aperta alla circolazione esclusivamente nel caso di traffico intenso per consentire un migliore scorrimento. E’ lo stesso meccanismo che viene già utilizzato per la terza corsia nel tratto di autostrada interno a Bologna.
Nel tratto restante, di circa 27 chilometri, la quarta corsia sarà invece fissa.

La fase progettuale delle opere principali e dei lavori collaterali procede di pari passo con i passaggi burocratici, dalla valutazione dell’impatto ambientale agli accordi che precederanno le firme sulle convenzioni fra Autostrade per l’Italia e i Comuni coinvolti dalle opere.

 

Luca Balduzzi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -