Maltempo, Leoni (PDL): 25 milioni di danni per le precipitazioni di giugno

Andrea Leoni

COMUNICATO STAMPA – 4 agosto 2011

25 milioni di danni per le precipitazioni di giugno. La Regione scansa le responsabilità e come sempre scarica la colpa sul Governo. Senza vergogna

“Se dal 4 al 12 giugno di quest’anno decine di case ed edifici pubblici nei comuni di Carpi, Campogalliano e Soliera, sono finite sott’acqua a causa delle precipitazioni piovose e alla carenza delle reti di scolo, la colpa, per la Regione, è come al solito del Governo nazionale. Per l’Amministrazione regionale è colpa di Berlusconi anche se i piani interrati dell’ospedale Ramazzini di Carpi sono stati allagati, insieme alla sede dell’anagrafe, del liceo Fanti e del cimitero monumentale? Colpa del Governo anche se l’acqua non assorbita dalle fogne comunali ha invaso le scuole materne e medie del comune di Campogalliano? La risposta della Regione alla mia interrogazione con la quale chiedevo spiegazioni, soluzioni ed eventuali risarcimenti per i danni provocati dagli allagamenti registrati in provincia di Modena lo scorso mese di giugno, è un capolavoro dello scaricabarile”.

Lo ha affermato il Consigliere regionale del Popolo della Libertà, Andrea Leoni, commentando la risposta dell’Assessore regionale Peri all’interrogazione presentata l’8 giugno scorso riguardante gli allagamenti avvenuti nel giugno scorso nei Comuni di Carpi, Campogalliano e Soliera, in provincia di Modena.

“Riportando le spiegazioni date dall’Amministrazione provinciale, l’Assessore Peri conferma che  gli allagamenti ed i danni sono stati provocati dall’incapacità di deflusso delle acque della rete di drenaggio urbano. Afferma poi che sono necessari 25 milioni di euro per fare fronte ai lavori urgenti di messa in sicurezza dai rischi e ai danni provocati alle attività produttive, ma allo stesso tempo scarica la responsabilità di tutto e di tutti sul governo e sulle sue finanziarie. La rete idrica regionale e provinciale è inadeguata, le fogne comunali sono un disastro, ma le colpe, e la responsabilità di risarcire i danni, le ha Berlusconi.

Un copione già visto e rivisto, simbolo di irresponsabilità amministrativa e incoerenza politica. Da anni l’Assessore Peri, in risposta a mie ripetute interrogazioni, conferma l’alto rischio idrogeologico a cui la provincia di Modena è sottoposta, la necessità di farvi fronte a livello regionale, provinciale e di singoli comuni con interventi sia urgenti che strutturali. Cose che evidentemente non sono mia state fatte e, al primo allagamento provocato dai mancati interventi si grida alla calamità naturale, scaricando sul governo la responsabilità di risarcire danni che se la Regione ed i comuni amministrati dalla sinistra avessero fatto il proprio mestiere, non si sarebbero verificati. Per l’ennesima volta contesto fermamente questo modo di fare politica, condotto all’insegna dello scaricabarile che certo non risolve i gravi problemi di un territorio talmente fragile che basta un normale temporale per farlo finire sott’acqua”.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -