Chiede pizzo per far lavorare connazionali moldavi, arrestato

Polizia di Reggio Emilia arresta malvivente, 100 le vittime

Estorceva denaro ai connazionali per lasciarli lavorare in pace a Modena. Con questa accusa la squadra mobile di Reggio Emilia ha arrestato Dorel Galusca, 29 anni moldavo.

L’immigrato avrebbe chiesto come ‘pizzo’ dai 20 ai 200 euro alla settimana ai connazionali in cambio della sua ‘protezione’ e del permesso di vendere, lavorare o solo di fare fermate a Modena con l’autobus sulla tratta Italia-Moldavia.

Oltre 100 vittime di estorsione, tutte di nazionalita’ moldava. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -