Immigrati, rivolta a Bari: 35 feriti negli scontri con forze dell’ordine

Bari - Violenta protesta dei migranti

Violenta protesta di un centinaio di migranti del Cara che, armati di spranghe di ferro, chiedono tempi più rapidi per il rilascio dei passaporti. Bloccate strade e binari. Sassaiola contro gli agenti intervenuti per arginare la rivolta.

Sono circa 35 i feriti negli scontri tra gli immigrati del Centro di Accoglienza di Bari-Palese, che stanno protestando sulla statale 16, e le forze dell’ordine. Gli immigrati hanno lanciato pietre contro le forze dell’ordine. Un pullman dell’Amtab e’ stato assaltato. Gli immigrati, che sono armati di spranghe di ferro, hanno anche bruciato alcune suppellettili nel Centro di accoglienza.

La protesta, iniziata stamattina alle 6.30 con l’occupazione dei binari delle ferrovie Bari-Nord, e’ continuata all’altezza dello svincolo della statale 16 al rione San Paolo. Le forze dell’ordine sono intervenute in assetto antisommossa per arginare un centinaio di immigrati del Cara che chiedono tempi piu’ rapidi per il rilascio dei passaporti.

Sono circa 20 gli agenti rimasti feriti durante la sassaiola, quindici gli immigrati contusi. Intorno all’area sono stati appiccati incendi ovunque. E’ stato assaltato anche un autobus dell’Amtab a bordo del quale c’erano passeggeri. Non dovrebbero esserci pero’ feriti. (adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -