Bologna: Civis, da Irisbus documento falso per appalto

Civis

L’Irisbus (Gruppo Fiat) avrebbe prodotto un documento falso per arrivare ad ottenere l’appalto che ha portato a Bologna il Civis, il discusso tram su gomma a guida ottica al centro di un’inchiesta che vede indagate 16 persone, tra cui l’ex sindaco Giorgio Guazzaloca. L’ipotesi è contenuta in un avviso a comparire al legale rappresentante di Irisbus 2002-2004.

Per l’accusa è stato falsificato al computer un documento dell’azienda trasporti di Clermont Ferrand, che attestava che i Civis erano in funzione nella città. In realtà all’epoca della data del documento erano già stati dismessi.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -